Il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) nasce nel 1992 con il Reg. CEE 2081/92 ed identifica prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità dipende dalla loro origine geografica e la cui produzione e/o trasformazione e/o elaborazione avviene nella zona geografica delimitata. In questo contesto, la qualità è interpretata come valore culturale per tutelare quei prodotti di pregio che assumono una grande importanza a livello economico e commerciale in un mercato globale dove si prestano facilmente ad imitazioni e strumentalizzazioni, sia in Italia che all’estero. Per proteggere e tutelare questo patrimonio gastronomico e culturale sono stati istituiti i consorzi di tutela che, per statuto, hanno il compito di difendere e promuovere il prodotto.
Il Consorzio per la Tutela della IGP Clementine di Calabria è stato fondato con atto del 29/11/1998, con iscrizione alla CCIAA Registro delle Imprese di Catanzaro del 27/02/2004, REA n. 151502; ha inoltre ottenuto dal MIPAAF, con DECRETO 9 giugno 2006, il Riconoscimento e l’attribuzione dell’incarico a svolgere le funzioni, di cui all’articolo 14, comma 15, della legge 21 dicembre 1999, n. 526. (GU n. 147 del 27/6/2006). Il marchio “Clementine di Calabria IGP” è stato iscritto nel Registro delle IGP con Reg. 2325/97 della Commissione del 24/11/1997 pubblicato nella GUCE L 322/97 che completa l’allegato del Reg. CE 2400/1996 per l’iscrizione delle Denominazioni.

 

Scarica il Disciplinare di Produzione  DOWNLOAD PDF